Lotteria Italia, è Bologna la vera “capitale” con la vendita pro capite più alta

17

lotteria italia 2020ROMA – L’edizione 2021 della Lotteria Italia ha rialzato la testa dopo anni in chiaroscuro: con circa 6,3 milioni di biglietti venduti – ricorda l’agenzia Agimeg – questa edizione migliora del 37,7% i risultati dello scorso anno. La Lombardia è in testa a questa speciale classifica con il 15,2% di tagliandi staccati, seguita dal Lazio con il 12,1%, terzo posto per la Campania con l’8,7% del totale dei biglietti venduti. A livello di città, Roma è la prima provincia in Italia per biglietti venduti, oltre 600 mila: nella Capitale è stato finora staccato un biglietto su dieci (9,6%). Milano è in seconda posizione con 381 mila biglietti (il 6,1%), seguita da Napoli con il 5,1% (319 mila tagliandi), poi Torino (4%, 250 mila biglietti) e Bologna (2,7%, 169 mila biglietti).

Ma quali sono le città in cui si è registrata la maggiore vendita pro capite? Secondo un’elaborazione Agimeg, rapportando il numero di tagliandi venduti con la popolazione residente, è Bologna la città in testa a questa speciale classifica, con un venduto procapite di 0,43 biglietti per abitante. Napoli è in seconda posizione con 0,35, terzo posto per Firenze e Venezia, appaiate con 0,34 biglietti per abitante. In top five anche Torino e Bari, rispettivamente con 0,29 e 0,28 tagliandi per abitante. Milano si deve ‘accontentare’ della sesta posizione, con un rapporto di 0,27 biglietti per abitante, seguita da Terni con 0,26 e da Catania con 0,25.

Roma, la città che in assoluto ha staccato più tagliandi (oltre 600 mila, quasi uno su dieci a livello nazionale) è solamente nona in questa classifica, con 0,22 biglietti per abitante. Chiude la Top Ten Messina con 0,2 biglietti per abitante. Analizzando i dati esce fuori una particolarità. Tutte le provincie hanno già superato le vendite dello scorso anno, tranne 2 provincie: Campobasso, che ne ha venduti fino ad adesso 12.511 contro i 14.600 dello scorso anno, e La Spezia con 12.519 biglietti contro i 16.340 dello scorso anno.