Magna Carta aderisce all’associazione “Hamu” come socio fondatore

79

Gaetano QuagliarielloROMA – “La situazione delle aree interne è oggi allo stesso tempo il più grave problema per la coesione sociale del Paese e un’occasione da non perdere per chiunque voglia davvero perseguire lo sviluppo dell’Italia intera”. Lo dichiara il senatore Gaetano Quagliariello, presidente della fondazione Magna Carta, nel giorno della nascita dell’associazione “Hamu”, alla quale Magna Carta aderisce come socio fondatore insieme ad altri importanti soggetti economici, culturali e istituzionali del territorio, dedicata all’analisi e soluzione di problemi in campo socio-economico e all’implementazione di progetti nell’area di Abruzzo, Marche e Umbria.

“L’associazione Hamu, frutto di un lungo lavoro preparatorio – afferma Quagliariello –, è il tentativo di mettere insieme le energie di diverse realtà che da tempo in ambiti diversi, dal settore economico all’ambito di studio fino a quello culturale, hanno focalizzato il proprio impegno su questi obiettivi. In un momento nel quale tornare a parlare di sviluppo del Paese non è più un’opzione ma una necessità vitale – conclude – unire le forze dalla parte delle aree interne è una iniziativa alla quale Magna Carta, che insieme all’Università dell’Aquila e alla fondazione OSA di Confindustria L’Aquila si concentrerà in particolare sul territorio abruzzese, aderisce con grande determinazione ed entusiasmo”.