Malato morto in Svizzera, Cappato di nuovo indagato

26

MILANO – E’ indagato per aiuto al suicidio, sulla base della sua autodenuncia di sabato, Marco Cappato, il tesoriere dell’associazione Luca Coscioni che nei giorni scorsi ha accompagnato a morire in Svizzera con suicidio assistito un 82enne malato di una forma di Parkinson.

Un’altra inchiesta, dunque, è aperta a Milano, sempre coordinata dall’aggiunto Tiziana Siciliano e dal pm Luca Gaglio, a carico di Cappato, già indagato per lo stesso reato in relazione alla morte di una malata terminale di cancro avvenuta la scorsa estate sempre nella clinica Dignitas di Zurigo.