Maltempo, stima di Coldiretti: “Mezzo miliardo di danni”

Logo ColdirettiROMA – Con l’ultima ondata di maltempo salgono ad oltre mezzo miliardo i danni provocati dagli eventi estremi del 2018 con nubifragi, trombe d’aria, fulmini, bombe d’acqua e grandinate ma anche siccita’ che hanno colpito a macchia di leopardo la Penisola. E’ quanto stima la Coldiretti nel tracciare un bilancio delle anomalie climatiche che hanno decimato i raccolti, distrutto coltivazioni, abbattuto alberi abbattuti e allagato le aziende ma anche provocato frane, smottamenti e alluvioni.

Siamo di fronte a un’evidente tendenza tropicalizzazione che – sottolinea la Coldiretti – si manifesta con una piu’ elevata frequenza di eventi violenti con sfasamenti stagionali, precipitazioni brevi ed intense e il rapido passaggio dal sole al maltempo ma anche l’arrivo di nuovi insetti alieni particolarmente pericolosi.

I cambiamenti climatici si abbattono su un territorio gia’ fragile con la presenza in Italia di 7145 comuni complessivamente a rischio frane e alluvioni, l’88,3% del totale, ma la percentuale secondo elaborazioni Coldiretti su dati Ispra.