Martino attacca Toninelli: “Se non ha il fisico per fare il ministro si faccia da parte, l’Italia deve correre e non può aspettare”

ROMA – “Abbiamo avuto in quel dicastero, e mi riferisco al ministero delle infrastrutture, fior di ministri in passato di vari schieramenti come Bernardo Mattarella, Tiziano Treu, Luigi Preti, e per citare i più recenti Bersani e Del Rio, ma mai ci era capitato di vederne uno così maldestro e scarsamente preparato. Maldestro al punto di parlare di un tunnel del Brennero che non esiste scambiandolo per un valico e scarsamente preparato perché su Genova si deve ancora mettere in piedi un decreto decente e ora arriva anche l’alluvione in Sardegna a complicargli la vita. ‘Chiedete a mia moglie’, si è difeso il ministro, ‘lavoro 18 ore al giorno’. Bene, se non ha il fisico forse sarebbe meglio che stesse a casa”.

Così Antonio Martino (foto), deputato di Forza Italia, attacca in una nota il ministro alle infrastrutture Danilo Toninelli. E conclude: “L’Italia deve correre, non può aspettare”.