Mattarella: “Per Italia e Spagna la dimensione Ue è il nostro destino”

19

Sergio MattarellaMADRID – Una vicinanza, quella fra le società civili di Italia e Spagna, che “si rinnova a ogni generazione, arricchita oggi da una condivisa dimensione europea, che trova una delle sue espressioni più belle nelle migliaia di studenti, italiani e spagnoli, che scelgono l’uno o l’altro Paese nel quadro del programma Erasmus”. Lo ha detto a Madrid il presidente della Repubblica Sergio Mattarella durante il brindisi in occasione del pranzo di Stato offerto da re Felipe VI per la sua visita in Spagna.

“Accanto alla comunità dei giovani – ha continuato – come non ricordare poi le floride relazioni economiche che legano i nostri Paesi, alimentate anche dalla presenza di una consistente comunità di italiani, ben integrata e in crescita costante, che hanno scelto di risiedere in Spagna. Maestà – ha sottolineato il capo dello Stato – quella fra i nostri Paesi è una comunità ideale, fondata oltre che su una fratellanza di eccezionale prossimità, sulla convinta adesione ai valori della democrazia liberale. Una comunità ideale proiettata in quell’orizzonte europeo che rappresenta il nostro destino”.