Meloni a Salvini: “Sulle bollette polemica pretestuosa”

17

ROMA – “E’ da qualche giorno che mi sorprendono alcune dichiarazioni di Salvini, sembra più polemico con me che con gli avversari”. Intervistata dal Tg di La7, Giorgia Meloni risponde così alla polemica di Matteo Salvini contro di lei per la posizione di FdI contraria allo scostamento di bilancio per arginare il caro bollette. “Ho spiegato varie volte perché lo scostamento è una soluzione che va ponderata: il prezzo del gas è alto perché la speculazione decide di tenerlo alto, se non la fermiamo con il tetto al prezzo del gas e con il disaccoppiamento” tra il prezzo dell’energia prodotta col gas e quella da prodotta da altre fonti, “30 miliardi non bastano. Ne serviranno 50, 80, 100… E sono soldi con cui indebitiamo i nostri giovani e che dovremmo regalare ai grandi speculatori. E io ci penso prima di fare una cosa del genere”, ha spiegato Meloni.

Che a Salvini dice ancora: “Mi dispiace che si commenti senza leggere, non è vero che aspetto l’Europa. Io chiedo che l’Italia ancora prima dell’Europa faccia il disacoppiamento tra il costo del gas e le altre fonti, che abbatterebbe in modo significativo le bollette, costa 3-4 miliardi, che si può fare senza scostamento ma con l’extragettito. L’ho spiegata cento volte, la polemica non la capisco e la trovo pretestuosa. Spero che siano cose da campagna elettorale, ma quando uno lo spiega poi uno non dovrebbe insistere… Mi ha fatto la domanda, ho risposto, non è che mi può fare la domanda cento volte dopo che ho risposto…”.