“Mercato dell’arte 4.0: nuovi scenari e opportunità”, le date degli incontri

24

Dopo il primo incontro svoltosi il 20 giugno, prosegue il ciclo di seminari aa cura di Lex Iuris, in collaborazione con INDAC e SIEDAS

ROMA – Il mercato dell’arte, in un contesto economico globale che da anni non riesce a uscire dalla crisi, si caratterizza per una notevole vivacità e una continua crescita. Anche il mondo del diritto ha cominciato, in tempi recenti, a guardare, con crescente attenzione, all’arte e al suo mercato. Il professionista del diritto, infatti, si trova sempre più frequentemente a dovere offrire risposte a clienti che hanno investito parte dei propri risparmi in arte e che quindi chiedono una consulenza particolarmente evoluta su come gestire la propria collezione, come risolvere eventuali problematiche relative ai beni acquistati o, più semplicemente, sulla rischiosità, dal punto di vista giuridico, degli investimenti in arte.

In questo quadro, già particolarmente complesso, si sono recentemente affacciate le nuove tecnologie, le quali hanno in parte contribuito a risolvere i problemi del mercato dell’arte, in parte ne hanno creati di nuovi.

Scopo di questi incontri è offrire ad avvocati, notai, art advisor, galleresti, o, più semplicemente, a chi si interessa delle problematiche del diritto dell’arte, alcuni elementi di riflessione sulle principali questioni che l’impatto delle nuove tecnologie ha aperto nel mercato dell’arte.

Gli argomenti che verranno trattati e sviluppati durante i tre incontri, sulla piattaforma Zoom, dalle 17 alle 19. Dopo l’incontro del 20 giugno dedicato a blockchain e NFT, il 27 giugno si tratterà di piattaforme digitali e intelligenza artificiale e, infine, il 4 luglio dell’impatto che le nuove tecnologie possono avere sulla produzione dell’arte.

Il taglio degli interventi, dopo un’introduzione teorico-sistematica, sarà di tipo pratico, in modo da presentare gli eventuali problemi che le nuove tecnologie possono porre al professionista che opera nel mercato dell’arte.