Mercato immobiliare in crescita nel quarto trimestre 2021

35

ROMA – I dati OMI, l’Osservatorio del Mercato Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, danno una reale fotografia del mercato immobiliare sia in merito alle quotazioni delle unità abitative relative ai comuni censiti negli archivi catastali che con riguardo all’andamento complessivo del comparto. Con riferimento alle abitazioni private, il report trimestrale OMI segnala che negli ultimi 3 mesi del 2021 si è registrato un aumento del 15,7% di compravendite immobiliari, rispetto al medesimo trimestre dell’anno precedente, per un totale di oltre 212 mila compravendite di abitazioni. Un dato che spinge il mercato immobiliare a numeri superiori a quelli che si registravano prima della pandemia.

Rispetto al quarto trimestre del 2019 infatti la crescita è del 26%. Anche il settore non residenziale che comprende il settore terziario commerciale, produttivo e agricolo, ha visto nel quarto trimestre 2021 una crescita di circa il 20% rispetto allo stesso periodo del 2020, con un +35% rispetto al medesimo periodo del 2019. I dati complessivi del 2021 Con i dati OMI relativi al quarto trimestre si può tracciare un quadro definitivo dell’andamento del mercato immobiliare nell’intero anno 2021. In totale si sono avute 749mila compravendite di abitazioni, con un incremento su base annua del 34% rispetto al 2020 e del 24% in confronto al 2019.

L’aumento di compravendite riguarda tutto il Paese, ma in modo particolare i comuni minori del Centro e del Sud con picchi di aumento superiori al 20%. Nelle otto principali città italiane complessivamente nel quarto trimestre 2021 si sono registrate circa 4mila compravendite in più rispetto al medesimo trimestre del 2020, con una variazione tendenziale annua del 15%. Roma registra le performance migliori con quasi 11mila compravendite di abitazioni e un aumento del 27,5% rispetto ai dati del 2019. Milano, Firenze e Palermo invece hanno aumenti più contenuti, in media sotto il 10%. Un altro dato interessante è quello relativo alla dimensione delle abitazioni di città: il 40% delle compravendite riguarda abitazioni medio-piccole con superfici comprese tra 50 mq e 85 mq.