Monica Bellucci stella a “Los Angeles, Italia”

188
foto copyright L’Opinionista

ROMA – La stella di Monica Bellucci (foto copyright L’Opinionista) brillerà ancora una volta a Hollywood alla vigilia degli Oscar nel corso del 16esimo Los Angeles Italia Festival. L’attrice è tra le protagoniste del film ‘The Man Who Sold His Skin’ della regista tunisina Kaouther Ben Hania che verrà presentato, proprio in onore della Bellucci, all’indomani dell’inaugurazione della kermesse domenica 18 aprile. Opera entrata in cinquina nella categoria “Best International Film” (spuntandola nel duello con l’italiano ‘Notturno’ di Gianfranco Rosi). Già premiato a Venezia Orizzonti per la Miglior interpretazione maschile a Yahya Mahayni e successivamente col premio per l’inclusione Edipo Re, ‘The Man Who Sold His Skin’ propone Monica Bellucci nel ruolo dell’altera Soraya in un contesto di ‘artisti contemporanei’ e di rifugiati politici.

Il protagonista del film, dunque, è un giovane siriano che fugge nel Libano e sogna l’Europa. “Una Bellucci particolarmente intensa porta quest’anno agli Oscar il fascino femminile dell’Italia cinematografica che purtroppo soffre per la mancata nomination alla leggendaria Sophia Loren per La vita davanti a sé”, sostiene Marina Cicogna, co-fondatrice di L.A., Italia, che aggiunge: “Ed il nostro Festival dà spazio ad un film prezioso, originale, diretto da una pluripremiata autrice tunisina, che vogliamo premiare per aver fortemente voluto nel cast la nostra Monica”.

Nel corso della giornata inaugurale della manifestazione l’omaggio a Ennio Morricone, il premio a Diane Warren, Laura Pausini e Nicolò Agliardi per la miglior canzone dell’anno ‘Io si – Seen’ proprio dal film di Edoardo Ponti, la ribalta per Matteo Garrone e la sua squadra di ‘Pinocchio’ (doppia nomination agli Oscar per i costumi di Massimo Cantini Parrini e per il make-up di Mark Coulier, Dalia Colli e Francesco Pegoretti) e i premi ai registi Filippo Meneghetti (per Due, film di produzione francese) e Marco Pontecorvo per ‘Fatima’ con Harvey Keitel. Giunto alla sedicesima edizione, promosso con il Mic (Dg Cinema) e Intesa Sanpaolo, il festival fondato e prodotto da Pascal Vicedomini, è promosso dall’Istituto Capri nel mondo anche con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri e la partecipazione di Rai Cinema, Rai Com, Rainbow, Medusa, Iervolino Entertainment, Isaia, nonché del Consolato Generale d’Italia a L.A., l’Ice e l’Istituto Italiano di Cultura di Los Angeles.