Morto Enrico Vaime, Costanzo: “Era straordinario, ora mi sento più solo”

58
Maurizio Costanzo
Maurizio Costanzo

ROMA – Stava male da un po’, almeno due anni, l’autore radiofonico e televisivo Enrico Vaime, morto ieri a Roma a 85 anni. Lo riferisce Maurizio Costanzo (foto), suo grande amico, che all’Ansa lo ha ricordato con commozione: “Eravamo un bel gruppo, io, Enrico, Marcello Marchesi, Italo Terzoli. Erano gli anni dei grandi varietà, dei sabati sera di Rai1. Enrico era straordinario, la sua cifra era l’elegante ironia”.

E ancora: “Era la persona più ironica che abbia conosciuto, indovinava la battuta disarmante anche davanti ad un fatto clamoroso. Marcello Marchesi diceva che quando Enrico si passava un dito nel collo della camicia, stava per tirare fuori una battuta… Che dire? Mi sento più solo, mi pare una trincea… Mercoledì inizierò la nuova puntata del Costanzo show dedicandola a lui”.