Nagorno-Karabakh, Fassino: “Fermare le armi, rilanciare il negoziato”

ROMA – “Non sono le armi che possono dare soluzione ai conflitti. Vale anche per il Caucaso dove sono nuovamente in corso aspri scontri armati tra Azerbaigian e Armenia. È indispensabile fermare immediatamente la spirale bellica e rilanciare l’azione negoziale che l’OSCE ha patrocinato con la costituzione del Gruppo di Minsk. L’Italia – che del Gruppo di Minsk è parte – si attivi insieme all’Unione Europea per bloccare il conflitto armato e per promuovere la ricerca di una soluzione politica”.

Lo ha dichiarato il Presidente della Commissione Esteri della Camera, Piero Fassino (foto), al termine della seduta odierna della Commissione.