Narni, operaio incensurato spaccia cocaina: arrestato

112

polizia

Il 35enne di Montoro, senza precedenti penali, viene arrestato mentre si reca al centro di Terni con indosso tre dosi di cocaina

PERUGIA ‒ È stato arrestato dalla squadra mobile di Terni un operaio 35enne di Narni che spacciava sostanze stupefacenti. Secondo la ricostruzione degli inquirenti la zona in cui il giovane forniva cocaina a clienti occasionali era quella tra il capoluogo, Montoro e Fornole di Amelia. Molti dei suoi clienti erano giovani residenti in zona: alcuni di loro sono stati identificati e verranno segnalati alla Prefettura come assuntori.

Già da vari giorni la Sezione Antidroga della squadra mobile era sulle tracce del giovane: al culmine di un’intensa attività di avvistamento e pedinamento gli agenti hanno arrestato in flagranza di reato di detenzione il 35enne incensurato.

L’uomo è stato infatti fermato mentre si recava nel centro di Terni con indosso tre dosi di cocaina, nascoste nel giubbotto e nel portaocchiali, e 1980 euro in contanti.

È seguita una perquisizione nell’abitazione dell’uomo, nel comune di Narni, dove sono stati rinvenuti ulteriori sei involucri per un totale di 65 grammi di cocaina, un bilancino di precisione e un kit per il confezionamento delle dosi.