Orlando: “Evitare che gli effetti della crisi pandemica siano pagati dai lavoratori e dai più deboli”

23

ROMA – “La mia bussola resta una sola: evitare che gli effetti della crisi pandemica siano pagati dai lavoratori e dai più deboli”. Lo afferma il ministro del lavoro Andrea Orlando (foto), che sull’argomento ha rilasciato un’intervista a Stefano Cappellini pubblicata ieri sul quotidiano “La Repubblica”.

Orlando evidenzia tra l’altro che “l’Ue ha dato l’ok a un intervento di 1,24 miliardi a disposizione delle imprese per assumere giovani under 36 a tempo indeterminato attraverso la decontribuzione”.