“Pace in terra”, nuovo ciclo di film in onda su Tv2000

30

la pace distrutta

Dal 7 luglio ogni giovedì in prima serata, si inizia con ‘The monuments men’ di George Clooney con Matt Damon, George Clooney, Cate Blanchett

ROMA – ‘Pace in terra’ è il nuovo ciclo di film di Tv2000. Dieci titoli di registi di fama internazionale che hanno scelto di raccontare la guerra, attraverso la storia e la vita dei protagonisti che in varie epoche hanno vissuto le atrocità dei conflitti in tutto il mondo. Da George Clooney ad Alberto Sordi. E poi Meg Ryan, Tom Hanks, Robin Williams, Franco Zeffirelli, Roberto Rossellini e Vittorio De Sica. Sono solo alcuni dei grandi nomi della filmografia proposta da Tv2000 per il giovedì sera.

Si inizia giovedì 7 luglio con il film The monuments men, diretto e interpretato da George Clooney con Matt Damon, George Clooney, Cate Blanchett, John Goodman, Bill Murray.

Al ciclo dedicato al racconto dei conflitti Tv2000 aggiunge anche un suo docufilm: ‘La Pace distrutta’, in onda il 7 luglio alle 22.55. Realizzato sul campo si snoda durante i primi 3 mesi dell’invasione russa in Ucraina. Un documento sull’esodo di milioni di persone, in fuga dalla guerra: il caos alle frontiere con Moldavia, Polonia e Romania, ma anche la straordinaria solidarietà dell’Europa verso i profughi. ‘La Pace distrutta’ – realizzato dall’inviato del Tg2000, Vito D’Ettorre, con le immagini di Daniele Di Francesco e la supervisione di Dario Quarta – documenta gli orrori della guerra: la fossa comune di Bucha, i bombardamenti indiscriminati contro le abitazioni civili nella regione di Kiev, i saccheggi ai danni dei luoghi religiosi.

Il documentario descrive – in prima persona – le angosce con cui il popolo ucraino è costretto a convivere, la quotidianità stravolta dalle sirene antiaeree e dagli attacchi missilistici. Dal 24 febbraio scorso, la guerra non si è mai fermata neanche durante la Settimana Santa. Partecipare alla Messa di Pasqua è stato un atto di resistenza e di coraggio, considerato che le autorità avevano allertato la popolazione su possibili attacchi missilistici durante le celebrazioni. Ma i fedeli non hanno ceduto all’angoscia e – nel giorno della Resurrezione – hanno invocato la Pace in Ucraina.