Papa Francesco: “I sacerdoti siano animati da gioia”

Papa FrancescoCITTA’ DEL VATICANO – Il sacerdote non può essere un funzionario ma deve avere e deve saper trasmettere la gioia. Lo ha detto il Papa nella messa a Santa Marta ricordando la figura di San Giovanni Bosco, di cui oggi ricorre la memoria liturgica.

I sacerdoti non devono essere dei funzionari o degli impiegati che ricevono, ad esempio, “dalle 15 alle 17.30”, ha detto il Papa. “Ne abbiamo tanti di funzionari, bravi – ha proseguito – che fanno il loro mestiere, come lo devono fare i funzionari. Ma il prete non è un funzionario, non può esserlo”.

Allora “qual è il segnale che un prete va bene, guardando la realtà con gli occhi di uomo e con gli occhi di Dio? La gioia.
La gioia. Quando un prete non trova gioia dentro, si fermi subito e si chieda perché. E la gioia di don Bosco è conosciuta: è il maestro della gioia, eh? Perché lui faceva gioire gli altri e giova lui stesso. E soffriva lui stesso. Chiediamo al Signore, per l’intercessione di don Bosco, oggi, la grazia che i nostri preti siano gioiosi”.