Papa Francesco: “Sono triste quando i popoli cristiani pensano alla guerra”

51

Papa Francesco AngelusCITTA’ DEL VATICANO – “Com’è triste, quando persone e popoli fieri di essere cristiani vedono gli altri come nemici e pensano a farsi guerra! E noi, proviamo a vivere gli inviti di Gesù?”. Lo ha detto Papa Francesco all’Angelus.

“Pensiamo a una persona che ci ha fatto del male. Forse c’è del rancore dentro di noi. Allora, a questo rancore affianchiamo l’immagine di Gesù, mite, durante il suo processo. E poi chiediamo allo Spirito Santo di agire nel nostro cuore. Infine preghiamo per quella persona: pregare per chi ci ha trattato male è la prima cosa per trasformare il male in bene. La Vergine Maria ci aiuti a essere operatori di pace verso tutti, soprattutto verso chi ci è ostile e non ci piace”, ha concluso il pontefice.