Papa Francesco prega Maria perché ci liberi dalla pandemia

foto papa francesco

Il 30 maggio, dalla Grotta di Lourdes, nei Giardini Vaticani, il Pontefice ha invocato Maria con due preghiere scritte per l’occasione

ROMA – Papa Francesco ha pregato nuovamente Maria affinché ci aiuti nella pandemia che sta caratterizzando questo periodo e che ha già fatto 360 mila morti e milioni di contagiati. Questa volta lo ha fatto alle 17.30 del 30 maggio, dalla Grotta di Lourdes, nei giardini Vaticani. La preghiera é stata trasmessa in mondovisione. Collegati i Santuari dai vari Continenti: Częstochowa, Fatima, Nostra Signora di Guadalupe, Lujan, Pompei e Lourdes. Ma anche il Santuario di Immaculate Conception di Washington così come, fra gli altri, quello di Elele, in Nigeria.

La celebrazione mariana é stata promossa dal Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione.

Per l’occasione, il Pontefice ha scritto alla Vergine due preghiere toccanti, che hanno avuto lo scopo di porre i dolori dell’umanità ai piedi della Vergine Maria per invocare il suo aiuto.

Le preghiere di Papa Francesco

Sotto la tua protezione cerchiamo rifugio, Santa Madre di Dio. Non disprezzare le suppliche di noi che siamo nella prova, e liberaci da ogni pericolo, o Vergine gloriosa e benedetta”.

“O Maria, Consolatrice degli afflitti, abbraccia tutti i tuoi figli tribolati e ottieni che il Padre Misericordioso intervenga con la sua mano onnipotente per liberarci da questa terribile pandemia, in modo che la vita possa riprendere in serenità il suo corso quotidiano. Ci affidiamo a Te, che risplendi sul nostro cammino come segno di salvezza e di speranza, o clemente, o pia, o dolce Vergine Maria”.