Patuanelli: “Forte convergenza in merito alle azioni che coinvolgono il capitale naturale del Paese”

30

ROMA – Ieri mattina il ministro dell’agricoltura Stefano Patuanelli si è confrontato con Roberto Cingolani, Ministro della Transizione Ecologica, Enrico Giovannini, Ministro delle Infrastrutture e Mobilità Sostenibili, e altri esperti e membri di Governo, sul IV Rapporto Annuale sul Capitale Naturale. Capitale al quale, ha detto Patuanelli, “le foreste e i boschi italiani possono fornire un contributo fondamentale in termini di valorizzazione delle biodiversità, turismo verde, produzione di legno. Basti pensare che l’80% del fabbisogno di legno per l’industria manifatturiera italiana è coperto dall’importazione di materia prima. Dobbiamo quindi avviare una gestione forestale sostenibile dei boschi italiani, incrementando i prelievi laddove le realtà boschive lo consentano: in questo modo riduciamo l’importazione di legno e miglioriamo la gestione di boschi”.

Patuanelli ha poi aggiunto che “c’è una forte convergenza tra i Ministeri coinvolti in merito alle azioni che coinvolgono il capitale naturale del Paese, con una visione incentrata sulla sostenibilità, la riduzione dei rischi di dissesto idrogeologico, la produzione eolica, la conservazione delle foreste. Temi che trovano ampio spazio anche nel Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza che comprenderà anche fondi specifici per la creazione di filiere forestali”.