Pnrr, Ricci: “Semplificare e velocizzare non porta all’illegalità”

14

PESARO – Semplificare le procedure per velocizzare le opere legate al Pnrr, anche perché semplificare le norme non apre le porte all’illegalità, tutt’altro. Lo ha detto Matteo Ricci, sindaco di Pesaro e presidente della Lega delle autonomie locali, a margine dell’assemblea nazionale delle Autonomie Locali italiane in corso a Firenze.

“In verità – ha detto Ricci – questo tema lo poniamo da mesi perché chiediamo da mesi più velocità. Per come è organizzato lo Stato italiano, nonostante i passi avanti fatti sulle semplificazioni, rischiamo di non mettere a terra il Pnrr. L’inflazione complica ulteriormente” le cose, “perché non ci consente di assumere personale. Quindi ci serve più velocità, più semplificazione”.

“E non è vero – ha proseguito il sindaco di Pesaro – che quando si va più forte si aprono le porte alla criminalità. È l’esatto contrario: la criminalità e l’illegalità trovano sempre la strada nelle norme farraginose. Sono le persone oneste, coloro che vogliono fare le cose, gli amministratori, gli imprenditori, i lavoratori, i professionisti che invece sbattono la testa contro la burocrazia stessa, ma questo rischia di diventare un grande boomerang per l’Italia perché rischiamo, appunto, di non cogliere la grande occasione che arriva dal Pnrr”.