Premio Ercole Olivario 2021 dal 12 al 16 aprile in Umbria

96

ROMA – Premio Ercole Olivario 2021, scatta il conto alla rovescia. Le iscrizioni alla 29esima edizione del prestigioso concorso nazionale dedicato alle eccellenze olearie italiane si sono chiuse a febbraio, mentre le selezioni nazionali sono in programma dal 12 al 16 aprile in Umbria. Tra le novità del 2021, altre due menzioni di merito: la Menzione Impresa Donna e Impresa Digital Communication.

La prima sarà assegnata a tutte le imprese femminili che abbiano superato il punteggio 75/100, la seconda vuole valorizzare le imprese che investono nello sviluppo della cultura digitale. Inoltre, in occasione dell’Ercole Olivario 2021, grazie alla collaborazione con i principali attori della filiera agricola, verranno organizzati alcuni incontri formativi a partire da questo mese di marzo, rivolti a tutte le aziende aderenti al concorso.

Organizza, come sempre, l’Unione Italiana delle Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura. Il tutto in collaborazione con la Camera di Commercio di Perugia, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ed il Ministero dello Sviluppo Economico. Altra importante novità rivolta agli oli finalisti è la possibilità di entrare a far parte del programma promozionale all’estero che il Comitato di coordinamento sta progettando insieme ad Agenzia Ice (Istituto per il Commercio Estero).

Il Premio Ercole Olivario è infatti riconosciuto dall’Ice come ambasciatore dell’olio e.v.o. italiano nel mondo. Per tale ragione i vincitori e i finalisti saranno protagonisti di azioni promozionali e di incontri con buyer italiani e stranieri. Che si terranno in diverse fiere o eventi di settore in Italia e all’estero. Non mancheranno poi momenti promozionali con degustazione degli oli vincitori in varie piazze d’Italia, in occasione di eventi e nelle più importanti fiere dedicate alle eccellenze del Made in Italy. Per il 2021 potranno accedere al massimo 110 oli, che abbiano ricevuto un punteggio minimo di 70/100 nelle selezioni regionali.

Gli altri riconoscimenti del 2021 saranno:

la Menzione di Merito Giovane Imprenditore, che si rinnova e questo anno andrà ai migliori titolari under 40 degli oli ammessi in finale con un punteggio superiore a 75/100;

il Premio Speciale Amphora Olearia, all’olio finalista che recherà la migliore confezione (secondo i parametri stabiliti dal regolamento);

la Menzione Speciale “Olio Biologico”, al prodotto certificato a norma di legge, che otterrà il punteggio più alto tra gli oli biologici finalisti;

la Menzione “Olio Monocultivar”, dedicata all’olio monocultivar che ha ottenuto il punteggio più alto;

la Menzione di Merito Impresa Donna dedicata alla valorizzazione ed incentivazione delle imprese femminili arrivate in finale e che abbiano superato il punteggio di 75/100;

la Menzione di Merito Impresa Digital Communication alle realtà aziendali che investono nella comunicazione e nello sviluppo della cultura digitale;

il Premio Leikithos, un riconoscimento che sarà consegnato alla personalità straniera in prima linea nella diffusione della conoscenza dell’olio di qualità italiana all’estero, un premio rivolto a chi si è fatto ambasciatore all’estero e che viene stabilito in collaborazione con l’ICE e le Camere di Commercio italiane all’estero.