Raggi: “Gualtieri dice che vado in periferia solo per la campagna elettorale? È una cosa ridicola”

16

ROMA – “Gualtieri si è permesso di dire che io vado in periferia solo per la campagna elettorale. È una cosa ridicola. In periferia io ci vivo: abito ad Ottavia. So di che cosa stiamo parlando, non me ne ricordo solo in campagna elettorale”. Così la sindaca uscente di Roma, Virginia Raggi (foto), risponde al candidato sindaco del Pd Roberto Gualtieri.

“In questi anni ho lavorato giorno e notte per riqualificare i quartieri che per troppo tempo sono stati dimenticati da chi mi ha preceduto. Pensate, in diverse zone ho portato l’acqua e la luce che mancava da decenni. Penso a via Pomigliano d’Arco dove i residenti non avevano da 40 anni l’illuminazione pubblica. E poi, solo per citare gli ultimi, ci sono il parco Commendone nel quartiere Torrevecchia, Largo Scapoli a Villaggio Prenestino, il parco delle Palme a Centocelle, via Gavio Massimo e via Banduri a Ostia antica, Parco Baden Powell nel quartiere di Colli Aniene”, aggiunge.

Poi la Raggi conclude: “Io non mi presento dai residenti poche settimane prima del voto. Come fanno Gualtieri e il Pd che per decenni sono stati assenti. Per i cittadini delle periferie ci sono sempre stata”.