Regionali Lombardia, Fontana: “Vertice del centrodestra dopo governo, io candidato”

12

MILANO – “Assolutamente subito dopo la conclusione del lavoro sul governo”. Lo ha detto Attilio Fontana, presidente della Regione Lombardia, a margine della terza giornata del terzo Forum regionale per lo sviluppo sostenibile a Palazzo Lombardia. Alla domanda su quale scenario si aspetta in Lombardia dopo la costituzione del nuovo esecutivo, il governatore ha risposto: “Aspettiamo di leggere tutto quello che verrà deciso, tutte le proposte che il presidente Meloni consegnerà al presidente Mattarella. E poi, come ho già detto, ci sarà la conferma della mia persona come candidato per le prossime elezioni regionali”.

“Le opposizioni o non capiscono o fanno finta di non capire. La nostra legge elettorale funziona benissimo, e lo dimostra il fatto che le nostre legislature si concludono sempre. C’è una parte che amministra e una che fa l’opposizione, forse questo alle opposizioni dà un po’ fastidio, ma è così”, ha continuato Fontana sul via libera in commissione affari istituzionali alla legge che attribuisce al governatore il potere di indire le elezioni regionali nel ‘range’ temporale fissato dal Viminale.

“Abbiamo semplicemente introdotto queste modifiche recepite già da tutte le Regioni italiane, che nell’ambito della norma nazionale, concede delle forbici prima e dopo la data in cui vennero fatte le precedenti elezioni, in cui sia il presidente della Regione a stabilire il giorno preciso della consultazione. E’ un adeguamento formale o poco più, quindi una polemica come sempre che non ha ragione d’esistere”, ha aggiunto Fontana.