Rigopiano: Bonafede ai familiari delle vittime, “Lo Stato si scusa”

PENNE (PESCARA) – “Rappresento uno Stato che vuole dire ai familiari che è al loro fianco e lo sarà sempre, che chiederà scusa ogni volta che ci sarà da chiedere scusa per non aver avuto la capacità di difendere le vite e proteggere i loro familiari. Lo Stato ha il dovere istituzionale e morale di dare giustizia, sapendo che quella verità non riporterà indietro figli, madri, padri e fratelli morti tre anni fa”.

Così il ministro della giustizia, Alfonso Bonafede, durante la commemorazione delle 29 vittime dell’hotel Rigopiano a tre anni da quella tragedia.

Punto stampa a Penne (PE)

Le mie dichiarazioni alla stampa da Penne (PE)

Pubblicato da Alfonso Bonafede su Sabato 18 gennaio 2020

Bonafede ha inoltre dichiarato: “Noi ogni giorno dobbiamo lavorare ricordando che ci sono persone in Italia, come i familiari delle vittime di Rigopiano, che chiedono giustizia. E il mio lavoro ogni giorno è affinché la giustizia possa funzionare e affinché lo Stato possa dare una risposta di verità. Oggi lo Stato è qui a Rigopiano, in silenzio, vicino alle vittime”. Qui di seguito, invece, l’intervento integrale del ministro ieri al palasport di Penne (Pescara):

Terzo anniversario della tragedia di Rigopiano

Il mio intervento alla cerimonia di commemorazione della tragedia di Rigopiano.

Pubblicato da Alfonso Bonafede su Sabato 18 gennaio 2020