Salvini su morte Mihajlovic: “Un combattente che non aveva paura di dire ciò che pensava”

26

MILANO – “Non ci voglio credere, stramaledetta bastarda malattia. Buon viaggio Sinisa, campione dentro e fuori dal campo. Se ne va un amico, una persona seria, una persona buona e generosa, un combattente che non aveva paura di dire ciò che pensava. Mai. Se ne va un papà, un marito, un nonno, che lascia in eredità un enorme patrimonio di affetto e di amore, a partire dalla sua splendida famiglia e da tutto il popolo dello Sport. Ci mancherai, tanto. Anzi, sarai sempre con noi”.

Così il vice premier Matteo Salvini (foto) a proposito della morte di Sinisa Mihajlovic, che ci ha lasciato ieri all’età di 53 anni.