Sardegna in zona bianca: seconde case, semaforo rosso di Solinas

59

CAGLIARI – La Sardegna, unica Regione italiana in zona bianca, ha scelto la linea dura: i proprietari di seconde case non residenti possono entrare solo per comprovate esigenze lavorative o motivi di salute e comunque presentando la certificazione di vaccinazione avvenuta o di negatività al tampone.

L’ordinanza adottata dal presidente Solinas, valida da oggi, 18 marzo, al 6 aprile, è sulla scia di quelle della Valle d’Aosta e dell’Alto Adige che da subito avevano emanato un provvedimento restrittivo rispetto al decreto del Governo. Fino all’ultimo la Regione era pronta per un’ordinanza che si limitava a inasprire i controlli agli arrivi.