Scegliere la cabina perfetta: il segreto per godersi al meglio la crociera

20

ROMA – A differenza di altri mezzi di trasporto, in crociera non conta solo la destinazione ma anche il viaggio; tutto il tempo che si trascorre a bordo fino all’arrivo in porto. E questo tempo è pieno di attività sportive, feste, cene, balli, giochi, nuotate in piscina, pasti abbondanti nei ristoranti, momenti per sorseggiare un drink nelle aree bar, casinò, discoteche, cinema o addirittura shopping. Insomma, le crociere moderne sono come delle grandi città galleggianti e la gamma di attività a bordo è così ampia che, per ottenere il massimo dalla vacanza, bisogna riposare bene. Da qui l’importanza di scegliere la cabina giusta. Per questo motivo www.crocierissime.it, il primo sito italiano interamente dedicato al mondo delle crociere, dà una serie di consigli su come prenotare la cabina ideale per godersi in pieno le vacanze in alto mare:

1. Meglio lontano dai motori
Per muoversi la nave ha bisogno di motori potenti che, come è normale, fanno molto rumore. Va tenuto presente che qualsiasi nave da crociera oggi offre cabine di altissima qualità ma, sebbene si cerchi di insonorizzare quelle vicino ai motori, non si riesce a raggiungere pienamente l’obiettivo. Quindi, se si ha il sonno leggero e si vuole riposare senza un continuo via vai di notte e di giorno, è meglio scegliere una cabina lontana dai piani inferiori di poppa (la zona posteriore), poiché lì si trova la sala macchine.

2. Lontano dai luoghi di intrattenimento
Le navi da crociera dispongono di molte aree predisposte affinché i crocieristi possano godersi il loro soggiorno non rinunciando a niente anche senza scendere a terra; a bordo della nave, quindi, si possono bere drink, andare a ballare, fare il bagno e prendere il sole, godersi una rilassante sessione di spa, fare shopping, andare alle feste, ascoltare concerti e molte altre cose che il team di animazione della nave propone.

Tutte queste attività hanno una cosa in comune: producono rumore da sole o con l’andirivieni dei passeggeri, soprattutto se si tratta di bere qualche drink, cosa che aumenta il volume delle conversazioni. Quindi, se si cerca una cabina in cui riposare tranquillamente, bisogna scegliere una posizione nei piani della nave lontana dai luoghi di svago o di transito.

3. Lo sport è sano, ma fa rumore
Andare in crociera non significa non prendersi cura di sé, anzi. Tutte le navi sono dotate di palestre e altre strutture sportive, come le famose piste da jogging sul ponte. Anche se non si ha l’abitudine di fare sport quotidianamente, una vacanza in crociera può essere il momento ideale per iniziare.

Lo sport è utile a qualsiasi età e c’è sempre una disciplina adatta alle esigenze di ognuno. Tuttavia, le attività sportive non dovrebbero svolgersi sopra la propria cabina, se non ci si vuole svegliare ogni mattina con il rumore delle macchine e i passi di chi fa jogging.

4. I bambini fanno ancora più rumore
I bambini sono adorabili e divertenti, soprattutto i propri, ma quando se ne riuniscono 30, è peggio di una discoteca piena di ventenni; quindi se si viaggia senza bambini e si cerca tranquillità, meglio cercare una cabina il più lontano possibile dalle aree per bambini.

5. Una bella vista
Se c’è una cosa meravigliosa nel navigare nell’oceano, è guardare l’orizzonte. Il ponte è sempre a disposizione per affacciarsi e respirare l’aria pulita e umida del mare, ma che dire della cabina? In questo caso bisogna fare una scelta personale su quanta importanza si dà alla vista dalla propria camera. Ovviamente il prezzo è più alto se si desidera una cabina con terrazza ai piani superiori, ma questo garantisce una vista magnifica per tutto il viaggio. Per far sì che ne valga la pena, è necessario riflettere sul tipo di viaggio che si intende intraprendere e sulla possibilità di ottenere il massimo dal proprio investimento. Se si tratta di itinerari in cui sono previste molte soste a terra, con escursioni mattutine e pomeridiane, potrebbe non valere la spesa perché se si usa la cabina solo per dormire, difficilmente si potrà godere della veranda. Tuttavia, quando il viaggio in alto mare è più lungo e si ama riposare lontano dalla folla, cercando privacy, allora richiedere questa opzione può essere un’ottima idea.

6. Passeggeri fumatori?
Alcune compagnie consentono di fumare sulle terrazze. È importante informarsi prima e tenerlo presente, perché, i fumatori vorrebbero avere uno spazio apposito, ma se non si fuma non si vuole avere un vicino di cabina che lo fa, visto che non c’è molta separazione tra i balconi. La compagnia informerà i croceristi sulla presenza o meno di aree completamente libere dal fumo; ce ne sono addirittura alcune che hanno vietato totalmente il fumo in qualsiasi punto della nave.

7. Si soffre il mal di mare o di claustrofobia?
Una nave da crociera non è come una barca da diporto per la pesca sportiva o una barca a vela, dove è più comune soffrire il mal di mare. Le navi da crociera, oltre a incorporare la moderna tecnologia degli stabilizzatori antirollio (tutte le navi costruite dopo il 2.000 ne sono dotate), percorrono rotte con acque calme e venti leggeri per rendere piacevole la traversata. Tuttavia, può capitare che a un certo punto il mare diventi un po’ più agitato e le persone inclini al mal di mare possano soffrirne.

Per chi pensa sia il suo caso, la cabina ideale sarà quella che si trova al centro della nave, dove il dondolio si sente molto meno rispetto alle estremità, e sui ponti inferiori, dove la stabilità è praticamente totale. È vero che si sacrificherà la vista ma la cabina sarà adatta alle proprie esigenze e, secondo Crocierissime, a un prezzo più basso fino al 50%. Tuttavia, se si è un po’ claustrofobici, forse l’opzione migliore è quella delle cabine esterne. In questo caso, quelle con balcone privato possono essere di grande aiuto per i crocieristi che soffrono di ansia da spazi chiusi e ristretti.

8. Partenza in famiglia?
La maggior parte delle cabine sulle navi da crociera sono per due persone, anche se esistono cabine triple e, in misura minore, quadruple. Se questo è il proprio caso, si è quattro e si vuole stare tutti insieme, è fondamentale prenotare con largo anticipo, perché ce ne sono meno di queste cabine, si esauriscono prima e di solito non ci sono offerte last minute. Inoltre, la prenotazione di una quadrupla permette di scegliere una cabina superiore con balcone, terrazza o suite a un prezzo migliore rispetto a due cabine di categoria interna o esterna con finestra.