Sciopero nazionale dei taxi, si chiedono la regolamentazione delle app e interventi contro l’abusivismo

20

taxi cittàROMA – Domani, 22 ottobre, i conducenti delle auto bianche si fermeranno in tutte le principali piazze del Paese dalle 8 alle 22 e si ritroveranno a Roma per una grande manifestazione. È quanto annunciano Ugl taxi, Federtaxi Cisal, Tam, Satam, Claai, Unimpresa, Usb taxi, Or.S.A taxi, Ati Taxi, Fast Confsal e Associazione Tutela Legale Taxi

L’astensione dal servizio sarà in particolare nelle grandi città nonché nei principali scali aeroportuali quali Fiumicino, Linate e Malpensa. I tassisti manifestano per chiedere una regolamentazione delle app e contro l’abusivismo nel settore.