Scuola, Boccia: “Nessun rinvio, dal governo solo indicazioni sulla data d’inizio delle lezioni”

ROMA – “Non c’è alcuno slittamento. Se ci sono regioni che ritengono di dover ripartire dopo le elezioni, perché ritengono utile fare un’unica sanificazione, possono farlo come meglio ritengono come hanno fatto sempre nella loro storia”. Lo ha sottolineato il ministro per gli Affari Regionali, Francesco Boccia (foto), durante un’intervista ad ‘Agorà Estate’, su Rai3.

“Come ogni anno, il governo ha indicato la data del 14 settembre come quella per il via delle lezioni – ha ribadito il ministro – poi ogni Regione decide autonomamente quando ripartire, così come è sempre avvenuto”.