SMIAF Festival: il programma completo dell’edizione 2022

5

festival smiaf 2022

Dal 5 al 7 agosto tre giorni dedicati all’arte, alla musica e agli sport estremi. Un ritorno, in occasione della 15esima edizione, con una partnership d’eccezione

SAN MARINO – L’Associazione Marciamela, con il Patrocinio della Segreteria di Stato per il Turismo, la Segreteria di Stato Istruzione e Cultura, la Segreteria di Stato per il Lavoro e lo Sport, la Segreteria di Stato agli Affari Interni, la Giunta di Castello di San Marino Città, e con la collaborazione dell’Ufficio Turismo e degli Istituti Culturali, ha l’onore di presentare lo SMIAF Festival 2022, che si terrà nel Centro Storico di San Marino dal 5 al 7 agosto.

PROGRAMMA E OSPITI

Con il proposito di continuare a contribuire al rilancio del Centro Storico sammarinese, nel segno dei linguaggi artistici, della cultura e della partecipazione, lo SMIAF Festival proporrà nella sua 15^ edizione un lungo programma di concerti, spettacoli, incontri tematici, competizioni per amanti di sport estremi. Tra le mission primarie di SMIAF infatti, è la creazione di un network di realtà emergenti ampio e coeso, attraverso la promozione e la celebrazione delle arti performative. In questo obiettivo, SMIAF è sostenuto dall’azienda Marlù attraverso momenti di premiazione dei giovani talenti che si esibiranno durante il Festival.

Il cuore pulsante della manifestazione sarà ancora una volta il Campo Bruno Reffi, dove verrà allestito un palco per i concerti serali e dove si potrà ricevere dai volontari tutte le informazioni riguardanti il programma dei 3 giorni. Le attività che si svolgeranno sul palco prevedono:

Giovedì sera, la preview del Festival, in collaborazione con gli Istituti Culturali sammarinesi, che vedrà salire sul palco i Melancholia, nome di grido della scena indie rock italiana di questi ultimi anni;

Venerdì sera, il concerto dei Giufà, band che si colloca all’interno della scena musicale World Music europea con un genere che spazia dal Klezmer al Balkan Beat con una forte matrice Rock. Negli anni si sono esibiti in giro per Italia, Germania, Svizzera, Belgio, Francia ed Inghilterra, passando in tantissimi e prestigiosi festival europei con il loro sorprendente spettacolo intriso di Punk e Gipsy Music. Ad aprire la serata i sammarinese NOVA, a chiudere il Dj- Set di Volumetrica Vision.

Sabato sera, i concerti degli Zerò Talent e degli Small Jackets, storici collettivi Ska e Hard Rock, i primi dei tali con all’attivo concerti in tutta Europa, dal sud della Spagna al nord della Scandinavia, dall’ovest del Benelux all’est degli Stati Baltici e dei Balcani, confermandosi una delle più richieste band nei festival alternativi europei. A chiudere la serata sarà il Dj-set di Fullnelson.

Domenica sera, il concerto dei MACK, un vortice di hip hop, elettronica e jazz che muta e si trasforma in base alle varie situazioni, con apertura della serata che sarà affidata alla giovane band sammarinese Drumness.

Tutti i concerti avranno inizio alle ore 21.30 e nell’area dedicata sarà allestita una selezione di Street Food del territorio sammarinese, per accontentare i gusti culinari di grandi e piccini. Altro grande ritorno è l’Area Bazar, allestita per l’occasione da ben 7 attività di design/artigianato locale. La 15^ edizione dello SMIAF tornerà inoltre nelle Piazze del Centro Storico medievale della Repubblica di San Marino, con una ricca programmazione di spettacoli d’arte di strada e di sport estremi. Nel corso del Festival parteciperanno oltre 12 compagnie e artisti provenienti da tutto il mondo, per un totale di oltre 40 repliche di spettacoli in 3 giorni.

LA PARTNERSHIP CON MARLU’ PER SOSTENERE I GIOVANI TALENTI EMERGENTI

Uno dei principali obiettivi che ogni anno il Festival dei Giovani Saperi si pone, è creare un network di talenti sempre più ampio e coeso, capace di mettere in contatto realtà emergenti che possano sostenersi a vicenda nella promozione attiva di alcune arti performative.

Quest’anno, in occasione del suo 15esimo anniversario, SMIAF decide di perseguire questo obiettivo grazie alla partnership con l’azienda MARLU’, realtà sammarinese nata nel 2001 dalla capacità imprenditoriale delle tre sorelle Fabbri che hanno creato un nuovo modo di pensare e proporre i gioielli: non solo accessori, ma simboli preziosi che esprimono i valori e i momenti importanti delle nostre vite. A questo proposito, Marlù ha da sempre sostenuto, con svariate iniziative, l’entusiasmo e la voglia di fare dei più giovani e delle più giovani, considerando il loro talento un tesoro da salvaguardare, apprezzare e alimentare.

L’universo di valori condivisi da Smiaf e Marlù si trasforma dunque in una partnership che vedrà queste due realtà collaborare per i prossimi tre anni e, nel concreto, questa unione si concretizza nel mettere in palio tre Premi Marlù cioè tre borse di studio che saranno consegnate durante il Festival a performer meritevoli in tre discipline artistiche e che potranno essere investite nel costruire un progetto che li aiuti a realizzare il loro sogno.

Nello specifico, la prima delle tre borse di studio in palio sarà assegnata a Lorenzo Lunadei nel suo progetto artistico di scrittura creativa. Lorenzo è infatti un talentuoso scrittore marchigiano che sogna di dar vita a un romanzo, del quale seguirne la produzione in ogni sua fase e dettaglio creativo: dall’ideazione della grafica alla stampa vera e propria.

La seconda delle tre borse di studio sarà destinata a Alberto Rendine, Andrea Migliano, Andrea Bonfè, Thomas Bollini e Tommaso Bernardi dei NOVA per il loro progetto musicale d’avanguardia. NOVA è infatti una talentuosa band di ragazzi sammarinesi, formatasi nel 2019 da un progetto già esistente (Four Maniac Partners) che sogna di creare nuovi album nel loro stile musicale indie rock/alternative.

La terza borsa di studio in palio sarà infine assegnata a Filippo Lonfernini, Lorenzo Ercolani, Francesco e Luca Giardi nel loro progetto artistico di writing street art. Questi talentuosi artisti di strada si dedicano con passione ad una disciplina artistica che valorizza lo scenario urbano decadente, allo scopo di riqualificare luoghi dimenticati. Il loro sogno è quello di dare vita ad uno spazio in cui dipingere possa essere considerata un’attività legale per donare ad ogni appassionato la libertà di creare arte in pieno stile hip hop.

In questo scenario, il premio Marlù non va visto solo come il momento finale dell’identificazione di un talento, ma come un punto di partenza per invitare le artiste e gli artisti a non perdere mai la motivazione per andare avanti e inseguire sogni sempre più ambiziosi.

Inoltre, Marlù consegnerà un omaggio come segno di riconoscimento a tutti i partecipanti dello SMIAF, per ringraziare i numerosi performer di essersi messi in gioco e aver mostrato al pubblico un interessante momento di arte, invitandoli ad insistere nella conquista dei loro obiettivi.

Non a caso, la perseveranza nel raggiungere le proprie aspirazioni, malgrado le avversità della vita, sta alla base del claim #KeepDreamingconMarlù che esorta ognuno e ognuna di noi – e in particolare i giovani – a lottare per quello in cui credono, per creare qualcosa di nuovo che possa stupire e ispirare il prossimo, in un circolo virtuoso di creatività e utilità sociale.

Durante lo SMIAF Festival, non solo gli artisti di strada, i performer e le performer animeranno il centro storico della Repubblica di San Marino, ma il pubblico avrà anche – in svariati corner – la possibilità di interagire con grandi photo booth colorati, le cui sagome richiamano le discipline performative presentate. Queste divertenti caricature permetteranno anche di scattare foto insieme ai propri amici pelosetti per mostrare il legame speciale che unisce le persone agli animali cui vogliono bene. Creando stories e taggando @Marlù_official sui social, si potrà essere selezionati per ricevere una sorpresa.