Strage in Cattedrale a Nizza: il commento di Regimenti

on luisa regimenti

L’eurodeputata della Lega: “serve una presa di posizione una volta per tutte chiara, concreta e inequivocabile da parte dell’Europa

NIZZA – “Sulle coste italiane continuano gli sbarchi di migranti, ma tra i tanti disperati che provano a scappare da guerre e tirannie ci sono anche dei criminali, esaltati da ideologie religiose e politiche, clandestini che non dovrebbero arrivare nel nostro Paese. Come è accaduto con il tunisino che a Nizza ha trucidato tre persone nella cattedrale di Notre Dame: arrivato in Italia e poi sparito nel nulla, dopo un periodo di quarantena.

La situazione sta sfuggendo di mano e il ministro dell’Interno Lamorgese non può fare finta di nulla e liquidare tutto con un’alzata di spalle, dicendo che non ha alcuna responsabilità in merito. Allo stesso tempo, serve una presa di posizione una volta per tutte chiara, concreta e inequivocabile da parte dell’Europa, che dopo i tragici fatti di Nizza e Parigi non può più rimanere a guardare dalla finestra”. Lo dichiara, in una nota, l’eurodeputata della Lega Luisa Regimenti.