Superlega, Salvini: “Mi piacciono le vittorie conquistate sul campo, non quelle comprate con i milioni in Borsa”

47

MILANO – “Da tifoso milanista, dovrei essere contento che la mia squadra possa partecipare ad una Superlega europea, incassando un sacco di soldi, a prescindere da merito, impegno e risultati. Ma, da sportivo e da italiano, dico che il denaro non è tutto, e i milioni non sono sufficienti per azzerare simboli, storia, merito, cuore e passione. Il calcio e lo sport sono di tutti, non di pochi privilegiati. Mi piacciono le vittorie conquistate con il sudore sul campo, non quelle comprate con i milioni in Borsa”.

Così su Facebook il leader della Lega, Matteo Salvini, che boccia nettamente l’idea di una Superlega europea.