Twitter rimuove un post di Trump che riduce i morti per coronavirus

WASHINGTON – Twitter ha rimosso come fuorviante un post condiviso dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump (foto), in cui si riduceva il bilancio delle vittime di coronavirus negli Usa.

Il tweet originario era di “Mel Q”, un seguace della teoria cospirazionista QAnon, e affermava che i Centers for Disease Control and Prevention avevano “tranquillamente aggiornato il numero dei morti di Covid ammettendo che solo il 6% delle vittime riportate – circa 9000 – sono decedute davvero per il Covid”.

Il resto “aveva 2-3 altre gravi malattie”. Il tweet è stato tolto perché viola le regole di Twitter sulla disinformazione.