Ucraina, Draghi sente Zelensky al telefono

47

ROMA – Il presidente del consiglio dei ministri, Mario Draghi (foto), ha avuto un colloquio con il presidente ucraino Zelensky. Nel corso della telefonata, spiega Zelensky in un tweet, è stato discusso il modo “per contrastare l’aggressione”. Zelensky ha “informato” il premier Draghi “sui crimini della Russia contro i civili” e “sul terrorismo nucleare”. Il presidente ucraino ha anche “sollevato la questione del sostegno all’Ucraina e dell’esame della domanda di adesione” di Kiev all’Ue.

Draghi, secondo quanto si legge in una nota di Palazzo Chigi, “ha condannato gli attacchi della Russia ai civili e alle infrastrutture nucleari e alla sua popolazione”. Il premier “ha ribadito come l’Italia sostenga l’appartenenza dell’Ucraina alla famiglia europea” e ha ribadito “la profonda amicizia tra il popolo italiano e il popolo ucraino e la grande solidarietà dell’Italia nei confronti dell’Ucraina”.

Durante il colloquio, infine, Draghi “ha riaffermato la volontà italiana di fornire sostegno e assistenza all’Ucraina”. Dal canto suo Zelensky, si legge, “ha ringraziato il Presidente Draghi per la sua vicinanza e per quella dell’Italia”.