Ue, Conte: “Serve Recovery fund energia, costerà meno a tutti”

16

ROMA – Per affrontare la crisi energetica serve un “recovery fund e un programma specifico per la crisi energetica da finanziare con debito comune europeo che costa meno per tutti e può essere spalmato con titoli dilazionati nel tempo, l’Ue tutta insieme è molto più forte dei singoli stati”. Lo ha dichiarato Giuseppe Conte, leader M5s, durante una conferenza stampa alla Camera con i capigruppo Crippa e Castellone per presentare la mozione parlamentare del movimento.

Per Conte, il recovery fund dell’energia “Significa garantire maggiore diversificazione nell’approvvigionamento e stoccaggi comuni. Noi pensiamo che serva soprattutto in Italia ma in realtà noi stiamo già diversificando per renderci indipendenti dal gas russo e la Germania sarà più in difficoltà dell’Italia, serve a tutti questo progetto. Se si dovesse fermare la Germania saremmo bloccati anche noi. Ecco perché dobbiamo lavorare a piani condivisi di acquisto dell’ energia e a tetti calmieratori”.