Viaggio alla scoperta dell’Italia con Federico Quaranta su Rai 1

172

Dal 25 marzo doppio appuntamento il sabato mattina, alle 11.20 e alle 12 con “Linea Verde Start” e in onda con “Il Provinciale”

2022, Linea Verde, Federico Quaranta
2022, Linea Verde, Federico Quaranta

Federico Quaranta è pronto a partire per un nuovo viaggio alla scoperta dell’Italia, delle storie e dei personaggi che rendono il nostro Paese un posto unico nel mondo. A partire dal 25 marzo alle 12 prenderà il via su Rai1, “Linea Verde Start” il viaggio alla scoperta dell’arte del saper fare, per otto puntate durante le quali Federico Quaranta incontrerà i protagonisti della sapienza artigiana italiana, un susseguirsi di racconti dove la testa, le mani e il cuore trovano la loro sintesi. Un microcosmo tanto antico quanto moderno, dove la tradizione incontra l’innovazione, dove i dialetti dei nostri territori parlano al mondo. Ogni puntata un viaggio nuovo, in un territorio, una regione diversa, seguendo quel binario, in equilibrio tra le bellezze naturalistiche più nascoste e la maestria artigianale.

Si parte sabato 25 marzo alle 12.00 su Rai 1 con il racconto di Lecce.

«Sarà un viaggio molto profondo – racconta il conduttore – dentro le botteghe artigiane, che sono, per quanto riguarda il nostro Paese, l’architrave di tutto ciò che il mondo ci invidia. L’artigianato tiene vivo il fondamento culturale, i centri storici, le città di provincia, mantiene quel passaggio generazionale tra padre e figli. Un artigiano gestisce la propria attività come un buon padre di famiglia pensando a ciò che deve fare affinché i propri figli, i propri dipendenti possano avere un futuro. Non pensa al proprio successo personale. E fa in modo che la sua azienda, la sua bottega possa durare nel tempo. È l’elemento stesso della sostenibilità, termine che vuol dire “far durare”. Il programma è in collaborazione con Confartigianato, ed entriamo nelle botteghe degli artigiani, che sono un presidio culturale vivente. Pier Paolo Pasolini diceva che se si interrompe il passaggio che, come la corrente di un fiume, porta la sapienza dal padre al figlio avviene un depauperamento fatale per la cultura dell’intera comunità, dell’intero paese. Gli artigiani mantengono questo ed è un presidio che ci permette di mandare avanti il Made in Italy. In molti paesi se non ci fosse la bottega artigiana non esisterebbe la coesione attorno alla piazza principale del paese, intorno al campanile. La Rai è la prima azienda culturale del paese e per far cultura deve raccontare i luoghi dove la cultura si mantiene, si propaga. Grazie anche al nostro vice direttore Angelo Mellone che crede in questi progetti, è questa un’operazione che cerchiamo di attuare. Esiste la cultura alta e quella della terra, che non è bassa, è popolare: che altro non è che quella che i grandi letterati trascrivono in bella ma l’origine è in ciò che viene mantenuto nel passaggio della tradizione, nel cambio generazionale. Noi raccontiamo la cultura della terra, dei luoghi e dei lavori».

Quello di “Linea Verde Start” per Federico Quaranta non sarà il solo appuntamento del sabato mattina. Fino al 29 aprile, continueremo a vederlo alla conduzione delle nuove puntate “Il Provinciale”, un programma di successo, approdato da questa stagione su Rai1 dopo l’ottimo riscontro di pubblico con cui ha esordito nel 2020 su Rai2. In onda subito prima di “Linea Verde Start”, alle 11.20 (e in versione estesa la domenica alle 14 su Rai2), in ogni puntata Federico Quaranta va alla scoperta di territori poco conosciuti, dell’anima “provinciale”, incontrando antropologi e scrittori, contadini ed eremiti, storici e musicisti.

«Sia “Il Provinciale” che “Linea Verde Start” sono due programmi che amo molto, con entrambi cerchiamo di fare cultura, di utilizzare un lessico abbastanza colto però semplice, comprensibile. Il mio modo lento e cadenzato di parlare credo aiuti perché mi scrivono per dirmi che piace, che si capisce bene. “Il Provinciale” è per me come un figlio, quando parlo di questo programma è come se parlassi di mia figlia Petra. Un lavoro certosino e artigianale in cui si racconta antropologia, filosofia, storia, letteratura, pittura, scultura,… come si è creato il nostro Paese e perché i territori hanno plasmato la gente che ci vive. La provincia non è la periferia, “messo al margine”. È un contenitore di sapienza, di saperi, di valori. Lavoro con una squadra di autori pazzesca, abbiamo un filosofo, un antropologo, un critico letterario, un giornalista… abbiamo dato veramente spessore al lavoro andando a cercare personaggi importantissimi per il nostro paese ma talvolta dimenticati. Faccio quello che mi piace, non aspiro ad altro: mi piace fare questo, lo vorrei fare sempre meglio».

“Linea Verde Start” e “Il provinciale” sono programmi prodotti dalla Direzione Intrattenimento Day Time.