WindTre e Codogno insieme per il modello smart city

15

BERGAMO – WindTre e il Comune di Codogno hanno sottoscritto ieri, nel corso della XXXIX Assemblea annuale dell’Anci presso la Fiera di Bergamo, il protocollo d’intesa per supportare la transizione della città verso il modello di smart city. L’obiettivo della collaborazione è quello di sviluppare le competenze tecnologiche e di progettare soluzioni innovative dedicate a cittadini e imprese del territorio, come l’efficienza energetica, la digitalizzazione dei processi decisionali in ambito turistico e di mobilità, gestita dai servizi di Big Data Analytics.

“Siamo felici di inaugurare insieme al Comune di Codogno questo percorso di trasformazione verso la smart city”, afferma Stefania Matrone, Direttrice Transformation & Development Office di WINDTRE. “La nostra azienda si propone, infatti, come advisor dell’amministrazione per sviluppare, grazie ad un’infrastruttura di ultima generazione e a competenze specifiche maturate dall’esperienza sul campo, una serie di servizi evoluti e personalizzati in base alle esigenze del territorio, capaci di semplificare e migliorare la vita quotidiana di cittadini e imprese”.

Il Sindaco di Codogno, Francesco Passerini, aggiunge: “È un grande onore trovarmi in questo illustre contesto accanto ad uno dei colossi nazionali delle telecomunicazioni. La sfida della transizione digitale ci deve vedere coinvolti tutti, attori istituzionali, aziende e comunità intera, con lo scopo di mettere le competenze e ogni sforzo al servizio dei cittadini. Grazie al riconoscimento “Comune Europeo dello Sport”, il 2023 sarà per Codogno un anno straordinario e sicuramente questo accordo porterà un valore aggiunto importante nella partita per il nostro futuro e per quello delle nuove generazioni che, insieme, vogliamo vincere”.

Uno dei dieci obiettivi concreti, misurabili ed integrati nel business del piano di sostenibilità WINDTRE è quello di mettere il digitale al servizio delle smart city e disegnare insieme alle amministrazioni locali la transizione green delle città italiane. L’azienda promuove da anni soluzioni e progetti mirati ad accompagnare il Paese verso un futuro più sostenibile ed inclusivo e si propone di raggiungere, entro il 2030, ambiziosi risultati nell’ambito di tutte e tre le dimensioni ESG (Environmental, Social and Governance), in linea con l’Agenda ONU 2030.