Zingaretti: “Creare giustizia, per le persone e per la Terra”

15

Nicola ZingarettiROMA – “Non possiamo “solo” aspettare il congresso. Il dibattito sulla sconfitta elettorale delle forze progressiste deve approdare a una svolta per iniziare a costruire un’alternativa. Va bene la costituente, il cambiamento dei gruppi dirigenti… Ma per fare cosa? Allora cominciamo a dire e schierarci. Per me questo indirizzo, è chiaro: creare giustizia, per le persone e per la Terra. Da qui devono nascere nuove politiche e una mobilitazione popolare che coinvolga milioni di coscienze. È in questa missione mancata, in questo impegno tradito che ritroviamo la vera radice della nostra crisi. Inoltre, l’agenda italiana della destra, al governo da pochi giorni, su questi grandi temi – giustizia sociale e sostenibilità – è drammaticamente vuota. E questo apre spazi grandi di iniziativa politica”.

Così sui social il parlamentare del Pd Nicola Zingaretti, che invita a fare “attenzione a non ridurre tutto all’attesa del nuovo “leader”. Passaggio ovviamente molto importante e da non banalizzare, ma l’unica cosa che il Pd in questi 15 anni ha cambiato sono i leader”. E aggiunge: “Dobbiamo smetterla di domandarci chi sostenere al congresso prima ancora delle candidature e soprattutto di sapere cosa esprimono”. E conclude: “Dobbiamo essere unitari anche nei confronti della società. È tempo di ascoltare, far contare e organizzare anche tante forze che sono fuori di noi e, con passione, voltare pagina e riprendere insieme un cammino”.