Camera: question time con i ministri Delrio, Orlando, Padoan e Poletti

Graziano DelrioROMA – Si svolgerà oggi, alle 15, il question time trasmesso dalla Rai in diretta televisiva dall’Aula di Montecitorio. Il ministro della Giustizia, Andrea Orlando, risponderà a un’interrogazione sulle iniziative volte a impedire lo svolgimento di incontri pubblici aventi come oggetto il ricorso alla maternità surrogata (Lupi e altri – AP).

Il ministro dell’Economia e Finanze, Pier Carlo Padoan, risponderà ad interrogazioni in merito all’operatività dell’istituto della transazione fiscale e previdenziale a favore delle imprese attive in Campania (Palladino – ScpI); sulle risorse finora stanziate per la candidatura della città di Roma a sede delle Olimpiadi 2024 (Guidesi e altri – LNA); sulle iniziative volte a sospendere la vigenza delle norme sul cosiddetto bail-in (Paglia e altri – SI-SEL); sulle iniziative volte a superare le criticità del sistema bancario, anche in considerazione dei prossimi risultati dei cosiddetti stress test (Brunetta e Occhiuto – FI-PdL); sulla situazione del Monte dei Paschi di Siena (Rampelli e altri – FdI-AN).

Il ministro del Lavoro e politiche sociali, Giuliano Poletti, risponderà ad interrogazioni sulle iniziative relative al legame tra requisiti previdenziali e aspettativa di vita (Tripiedi e altri – M5S); sulle iniziative per il tempestivo aggiornamento dei metodi di computo del numero delle pensioni di anzianità e anticipate liquidate con il sistema contributivo, con particolare riferimento al dato relativo alle lavoratrici che si sono avvalse della cosiddetta opzione donna (Gnecchi e altri – PD).

Il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio (foto), risponderà a interrogazioni sulle motivazioni della mancata tempestiva attivazione delle procedure di emergenza sulla via Pontina in relazione ad un incendio sviluppatosi il 18 luglio 2016 e sulla data di inizio dei lavori per la costruzione della nuova autostrada Roma-Latina (Fauttilli – DeS-CD); sull’iter di realizzazione del progetto hub portuale di Ravenna e su alcuni contenziosi avviati dall’ex presidente dell’autorità portuale (Maestri e altri – Misto-AL-P).