Cavalli a Roma 2018 si chiude con 25mila presenze

Cavalli a Roma 2018 si chiude con 25mila presenze
Cavalli a Roma Maurizio Mattioli – Roma,16th February 2018 – Ph.Stefano Grasso/Cavalli a Roma

ROMA – Si è appena chiuso alla Fiera di Roma il grande evento annuale dedicato al mondo del cavallo, dopo tre giorni di gare, spettacoli, mostre, esibizioni e incontri a tema. Per Cavalli a Roma l’edizione 2018 ha segnato un nuovo inizio, con il pubblico pagante che ha toccato le 25mila presenze in soli tre giorni, nonostante che l’evento sia stato preparato in appena un mese. Oltre 70.000 mila i contatti per la diretta streaming. Per la prima volta anche il Coni ha dato il suo patrocinio. “Cavalli a Roma – aveva dichiarato il presidente del Coni Giovanni Malagò con una nota stampa – conferma ancora una volta la vocazione della Capitale ad ospitare eventi di ampio respiro, strumento di trasformazione territoriale e soprattutto di attrazione turistica”.

“Cavalli a Roma – sottolinea lo Show director Cesare Croce – è stato un grandissimo successo, sia per il pubblico che ha partecipato, che per l’impegno tecnico. Dal punto di vista sportivo è stato un evento importante, con il Gran Premio che ha dato la misura del concorso. Per le prossime edizioni abbiamo in mente di spostare il baricentro del mondo equestre in mezzo al Mediterraneo, facendo diventare l’appuntamento romano un evento internazionale imperdibile”.

“Da ricordare – ha proseguito Cesare Croce – il grandissimo successo del Reining e del Concorso Ippico Nazionale Pony per i ragazzi, con 100 binomi partecipanti. Tra i più giovani ha riscosso grande successo anche la fattoria didattica per l’avvicinamento agli sport equestri, nella prossima edizione ai giovani offriremo uno spazio ancora più ampio e strutturato”.

Organizzare un appuntamento internazionale che raccontasse i mille modi in cui il cavallo è compagno dell’uomo con solo un mese di tempo a disposizione è stata una sfida, vinta grazie a impegno, professionalità e fatica.

“Siamo molto felici per come è andata la sfida – racconta Irene Castelli Ad della società organizzatrice Ad Maiora IR – eravamo consapevoli del rischio, per fortuna il coraggio è stato premiato. Cavalli a Roma è stata una vera festa, con tante famiglie che sono venute a trovarci per avvicinarsi a questo amatissimo animale. Per molti bambini la visita alla fiera sarà un giorno da ricordare e forse l’inizio di una passione e questo è l’obiettivo più importante per una vera e propria festa dedicata al cavallo come si propone di essere Cavalli a Roma”.

Molto soddisfatto di come è andata anche Pietro Piccinetti, Amministratore Unico di Fiera Roma: “La nuova gestione di cavalli a Roma ha dimostrato grande professionalità e competenza, tanto che insieme abbiamo già cominciato a pensare a nuove idee per fare di Fiera Cavalli un evento di rilevanza internazionale al centro del Mediterraneo. È andato tutto bene grazie anche alla collaborazione con la Fise. È stato un grande appuntamento per il pubblico, oltre che per gli sportivi. Anche la struttura della Fiera ha funzionato bene, siamo soddisfatti”.

“Possiamo essere soddisfatti di questa edizione di Cavalli a Roma – gli fa eco il Presidente Fise Marco Di Paola – Il comitato organizzatore, a cui deve andare il ringraziamento della Federazione, ha fatto un ottimo lavoro e nonostante il poco tempo a disposizione è riuscito a regalare momenti di spettacolo e sport in una tre giorni dedicata al mondo del cavallo. Cavalli a Roma si conferma, non solo un momento di sport, ma anche e soprattutto una manifestazione dedicata alle famiglie. È grazie a questo tipo di eventi che si fa la vera promozione dell’equitazione”.

La manifestazione è stata una occasione per incontrare tanti personaggi del mondo dello spettacolo che a sorpresa hanno rivelato la loro passione per i cavalli. L’attore Roberto Ciufoli, si è presentato come grande giocatore di Polo. “D’ora in poi – ha scherzato – sarà più facile vedermi sui campi di gara che in televisione”.

Ciufoli sarà il 9 aprile al Salone Margherita con uno spettacolo di beneficienza, preparato in collaborazione con la Fise. Simona Rolandi, giornalista di Rai Sport, ha girato tra i padiglioni delle Fiera e consegnato i premi in occasione del Gran Galà FISE Concorso 6 barriere. Paolo Negro, ex calciatore della Lazio e amante dei cavalli, è intervenuto come testimonial del progetto di solidarietà “Equitazione, Sport e salute” che raccoglie fondi per la ricerca al Policlinico Gemelli sul morbo di Crohn. Gabriele Marconi, noto imitatore, ha regalato ai visitatori delle Fiera le tante voci di personaggi del mondo sportivo. Non poteva mancare Maurizio Mattioli, attore comico romano, conosciuto anche per il suo amore verso i cavalli. Si è prestato per un giro a cavallo tra i padiglioni delle fiera e, tra una foto e l’altra con i fan, ha seguito con attenzione tutti gli appuntamenti agonistici.