Le Italiane Volano in Champions ed Europa League ma… povero Carletto!

calcio5 vittorie ed un pareggio. Per le italiane in Champions ed Europa League questa settimana risultati veramente soddisfacenti anche se non sono mancati grattacapi imprevisti per le nostre compagini.

Ad aprire le danze è stato il Napoli martedì che al San Paolo ha avuto la meglio degli olandesi del Feyenoord. Molto facile il match con i tre tenori Insigne, Mertens e Callejon tutti a segno e tutti con un pensiero per l’infortunato Arkadius Milik. La rete subita del 3 a 1 nei secondi finali del recupero fa infuriare Sarri anche in vista di un possibile arrivo a pari punti con lo Shakhtar Donetsk nel girone.

Nel pomeriggio di mercoledì la Roma ha avuto la meglio sul Qarabag in Azerbaigian anche se ha sofferto più del previsto e vincendo per 2 a 1. La strada verso la qualificazione comunque è un po’ più in discesa grazie alla vittoria in casa dell’Atletico Madrid da parte del Chelsea di Antonio Conte.

Anche la Juventus all’Allianz Stadium ha dovuto aspettare il 24′ del secondo tempo per piegare l’Olympiacos che arrivava a Torino fresco del recente esonero dell’allenatore. É stata però la notte del risveglio di Gonzalo Higuain, autore della prima delle due reti e capace di segnare soltanto dopo pochi minuti che era entrato in campo.

In Europa League, il pareggio dell’Atalanta è comunque la nota più lieta visto che i bergamaschi sono riusciti a pareggiare in trasfera sul difficilissimo campo del Lione con il Papu Gomez capace di pareggiare la rete di Traorè arrivata a pochi secondo dal fischio finale del primo tempo. Dopo la vittoria sull’Everton, la squadra allenata da Gasperini è sempre più lanciata verso una insperata qualificazione.

Tutto facile per la Lazio di Inzaghi che rimane a punteggio pieno nel girone dopo il 2 a 0 inflitto allo Zulte Waregem. Molto più complicata la vittoria del Milan sul Rijeka, arrivata soltanto al 48′ del secondo tempo grazie al solito Cutrone. I rossoneri di Montella vanno avanti di 2 a 0 ma negli ultimi 6 minuti del tempo regolamentari vengono raggiunti e soltanto il giovanissimo attaccante mette le cose a posto in pieno recupero.

Rimane il fatto che l’unico italiano ad uscire veramente molto male dalla settimana europea di calcio è Carletto Ancelotti. Dopo la sconfitta contro il Paris Saint Germain, l’allenatore infatti è stato esonerato dal Bayern Monaco dopo soltanto una stagione di permanenza in Baviera. Un esonero scioccante vuoi per la tradizione del club monegasco, vuoi per l’incredibile stima e l’enorme palmares di vittorie su cui può contare l’ex tecnico di Juventus, Milan, Chelsea, Real Madrid e dello stesso PSG.

Un futuro tutto scrivere dunque per Ancelotti e a tremare di più probabilmente è Vincenzo Montella che non sta soddisfacendo in pieno le altissime aspettative della dirigenza e della tifoseria rossonera dopo una roboante campagna acquisti d’estate. Chissà se come funziona il bonus Eurobet per i nuovi giocatori del famoso sito di scommesse e gioco d’azzardo, anche Fassone e Mirabelli proveranno a tentare Ancelotti con qualche incentivo particolare per accogliere Ancelotti nel nuovo Milan post Berlusconi…

PR