MotoGP Malesia 2016 risultati live e tutti i dati del weekend

Il programma completo da Sepang con tutte le dirette a partire da giovedì 27 ottobre

SEPANG – L’anno scorso il circuito di Sepang è stato decisivo ai fini dell’assegnazione del titolo, ma anche quest’anno propone motivi di alta tensione, soprattutto in vista delle lotte che contrappongono i campioni impegnati in questo fine stagione. Se Marc Marquez è tranquillo avendo già acquisito il titolo, lo stesso non si può dire ad esempio per casa Yamaha, in cui si respira un’aria che molto assomiglia ad una resa dei conti tra i due fuoriclasse Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

MotoGP Malesia 2016 risultati live e tutti i dati del weekend


Il maiorchino sta terminando una stagione fatta di alti e bassi ma non perderà l’occasione per tentare di mettere le sue gomme davanti a quelle del “Dottore” per impedirgli di conquistare il secondo posto in campionato. Per Lorenzo il circuito di Sepang risulta particolarmente ostico, per lo meno sotto l’aspetto dei risultati: qui infatti Jorge non ha mai vinto.

Valentino da parte sua non fa mistero di puntare decisamente al podio. Questa pista il numero 46 è quella su cui è il pilota che si è affermato maggiormente, in ben 6 occasioni, centrando anche 3 secondi e 2 terzi posti, per un totale di 11 podi: nessuno come lui.

motogp-malesia-2016-sepang
MotoGP Malesia 2016 risultati live e tutti i dati del weekend

Grande assente della gara sarà Dani Pedrosa, il vincitore della scorsa edizione del Gran Premio, che in conseguenza all’infortunio riportato a Motegi sarà lontano dalle piste fino all’ultima gara del mondiale.

Quello della Malesia è un Gran Premio tradizionalmente ritenuto difficile perché alle difficoltà del circuito aggiunge quelle ambientali, in cui il meteo fa la differenza per le condizioni di caldo e di umidità che mettono a dura prova le condizioni fisiche dei piloti e quelle tecniche dei mezzi.

Un ulteriore motivo di interesse per gli appassionati è la lotta tra costruttori per il terzo posto dietro a Honda e Yamaha, e che vede di fronte Ducati e Suzuki: un piazzamento significa maggiori fondi e quindi possibilità di investimenti che investono l’ambito tecnico ma anche il mercato-piloti.

Insomma una gara che non manca certo di suggestione e appeal e che potremo seguire anche con il nostro LIVE nel corso di tutto il weekend.