Champions League, Real Madrid-Atletico Madrid 6-4: decisivi i rigori

Champions League Real Madrid-Atletico Madrid 6-4 gol di RamosLa squadra di Simeone si arrende solo dagli 11 metri. Decisivo il palo preso da Juanfran

MILANO – A Milano si conclude con il risultato di Real Madrid-Atletico Madrid 6-4, la finale di Champions League decisa ai calci di rigori. Dopo il botta e risposta tra Ramos e Carrasco rispettivamente nel primo e secondo tempo regolamentare, il punteggio resta fissato sull’1-1 con squadre che hanno dato tutto e che hanno inevitabilmente accusato stanchezza nei supplementari e con i ragazzi di Simeone che hanno fallito un penalty con Griezmann. Meglio il Real nel primo tempo, situazione ribaltata nella ripresa con Carrasco che cambia volto al match dopo il suo ingresso in campo.

RAMOS, LA ZAMPATA VINCENTE – Buon avvio per il Real ma la prima chance è dalla squadra di Simeone: 5′ palla a centro area per Koke che non riesce ad impattare bene sul pallone. Dopo un minuto intervento prodigioso di Oblak di piedi in occasione di una punizione dalla destra di Bale con deviazione sotto porta troppo centale di Benzema che era sulla traiettoria. Tegola Real con Danilo che rileva l’infortunato Carvajal. Episodio da moviola all’11’: intervento rischioso di Carvajal su Griezmann a centrocampo ma l’arbitro lo grazia con un giallo. Al quarto d’oro vantaggio Real con Ramos: sugli sviluppi di una punizione dalla sinistra di Kroos il centrocampista è più lesto di tutti ad infilare con il sinistro il portiere di quel poco che basta su sponda aerea di Bale. Nell’occasione dubbi sulla posizione del giocatore che appare in posizione di fuorigioco.

L’ATLETICO NON SPAVENTA – Timida reazione dell’Atletico che deve provare a fare la partita con un Madrid molto dinamico in fase di impostazione le gioco. Al 32′ dribbling da fermo di Benzema dal fondo su Godin e cross teso e forte a centro area con il portiere attento a deviare il pallone, allontanando la minaccia. Tre minuti più tardi un fuorigioco vanifica la bella conclusione di Griezmann che esalta i riflessi di Navas. Ancora Griezmann che prova con il destro dal limite ma il pallone termina seppur di poco a lato.

LA TRAVERSA STREGA GRIEZMANN – Si rientra in campo con Carrasco al posto di Augusto e Simeone che ridisegna un 4-1-4-1 e la musica cambia. Infatti già dopo appena sessanta secondo rigore per l’Atletico per un intervento di Pepe che ingenuamente travolge su Fernando Torres ma dal dischetto Griezmann calcia forte di collo pieno centrale ma centra la parte bassa della traversa con Navas che si era buttato sulla sua sinistra. Al 5′ problemi muscolari per Carvajal che si accascia a terra al suo posto Danilo. Tre minuti dopo un batti e ribatti in area Real e Savic che sotto porta conclude di poco a lato. Dall’altra parte break Real con Bale ma il suo rasoterra è largo. Al 14′ cross di Carrasco dalla sinistra per l’improvvisa conclusione in girata in area di Saul e palla che termina a lato. Al 25′ grande apertura di Modric per Benzema tanto bravo ad involarsi in area di rigore quando impreciso a calciare addosso a Oblak in uscita. Primo cambio per il Real al 27′ con Isco al posto di Kroos. Due minuti più tardi chance di testa per Torres ma la conclusione è alta sopra la traversa. Continua a fare la partita l’Atletico e Real con il 5-4-1 in fase di non possesso palla. Nuovo cambio per Zidane che richiama uno stanco Benzema per Lucas Vazquez. Contropiede Real al 32′ con Ronaldo che arriva stanco alla conclusione stanco e qualche istante più tardi due conclusioni Oblak che si oppone su Ronaldo quindi Savic salva quasi sulla linea su Bale che calcia nella porta sguarnita.

MOSSE AZZECCATE DI SIMEONE, CARRASCO FA PATTA – Pareggio dell’Atletico al 34′: azione da manuale con Carrasco che sfugge alla marcatura e chiude a rete sotto porta su cross forte rasoterra di prima di Juanfran liberato da un pallonetto delizioso. Passano 4 minuti e girata sotto porta di Torres che sibila il palo alla sinistra di Navas. Al 40′ rabbiosa conclusione sul primo palo del solito Bale la il portiere salva in corner.

L’ATLETICO SI FERMA AI RIGORI – Stacco di testa di Ronaldo che carambola sull’avversario terminando innocuo tra le braccia del portiere al 4′ su angolo dalla sinistra. Al 12′ ci prova Danilo con una conclusione a giro dal limita ma senza precisione. Prima della fine del tempo nuovo show di Carrasco che guadagna un nuovo corner. É Casimiro con un destro tanto potente quanto impreciso dal limite ad infiammare il secondo tempo supplementare e Simeone inserisce L. Hernandez per Felipe Luis fermato da un problema muscolare. Si gioca poco con diversi giocatori che accusano crampi e altri guai fisici. Simeone si gioca l’ultima carta con Partey per Koke. Si decide tutto ai rigori con il palo di Juanfran decisivo per il successo del Real che indovina tutti e 5 i penalty, l’ultimo con Cristiano Ronaldo.

LEGGI: Champions League, Real Madrid-Atletico Madrid 6-4 : il tabellino

Foto di Ramos nella sfida Real Madrid-Atletico Madrid 6-4 fonte sito Ufficiale Uefa Champions League