Rinnovo contratti del Pubblico impiego, UILPA: “Si faccia presto e bene. Incrementi retributivi e contrattazione”

ROMA – “Prosegue il percorso verso il rinnovo dei contratti nel Pubblico Impiego”. Lo dichiara in una nota il Segretario Generale della Uilpa Nicola Turco, che aggiunge: “Sono finalmente in dirittura d’arrivo gli schemi di decreto legislativo attuativi  della riforma della Pubblica Amministrazione, propedeutici al ripristino di una contrattazione svincolata dai paletti e dai lacciuoli normativi dai quali era stata imbrigliata dalla pseudo riforma Brunetta, dopodiché il via del Ministro della Pubblica Amministrazione Marianna Madia all’atto d’indirizzo per il rinnovo dei contratti nei comparti della P.A.”.

Continua Turco: “Ora, quindi, attendiamo la direttiva all’Aran e l’apertura dei tavoli per la stipula dei contratti onde consentire in tempi brevi non solo l’erogazione dell’aumento retributivo di 85 euro pro-capite ma anche il recepimento dell’accordo del 30 novembre scorso tra Governo e Sindacati, che restituisce forza e vigore alla contrattazione cui vanno rese le competenze su tutti gli aspetti che riguardano il rapporto di lavoro”.

Conclude il Segretario Generale della Uilpa: “La ripresa della contrattazione sia intesa, dunque, non come un costo infruttifero a carico della collettività ma come un investimento sociale per il miglioramento del livello dei servizi resi all’utenza e come un positivo strumento di crescita, modernità e innovazione della Pubblica Amministrazione, da conseguirsi in particolare attraverso il necessario riequilibro delle fonti ovvero tra la legge e il contratto, come peraltro auspicato dallo stesso Consiglio di Stato nel parere espresso sui decreti delegati”.