Salvini (Lega Nord): “Nel 2017 non ha senso il reato di opinione”

MILANO – “Nel 2017 non ha senso il “reato di opinione”. Un conto sono le minacce, gli insulti o l’istigazione al terrorismo, altra cosa sono le idee, belle o brutte, che si possono confutare ma non arrestare”.

E’ quanto afferma, sulla sua pagina Facebook, il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini (foto). “Le idee non si processano, via la Legge Mancino”, conclude poi il leader del Carroccio.