“Sto cercando lavoro”, migrante insultato nel Salento

Fallou Ndiaye

GALATINA (LECCE) – “Mi serve uno che raccolga banane, cerco scimmie”: c’è anche chi ha risposto in questo modo – e altri si sono poi aggiunti – alla richiesta di aiuto e di un lavoro fatta su Facebook da un giovane senegalese. E’ accaduto a Galatina, in provincia di Lecce, e il sindaco, Marcello Amante, si è scusato lui “per chi ha insultato”.

Fallou Ndiaye, di 23 anni, di origini senegalesi, residente a Galatina, ha pubblicato un brevissimo annuncio per cercare lavoro su Facebook: “Ciao sono ragazzo senegalese cerco lavoro”.

E in un attimo sul social sono spuntate numerose frasi razziste. “Ho letto i commenti che la gente ha scritto in risposta al mio annuncio – racconta il giovane senegalese – Voglio ringraziare tutti coloro che mi hanno difeso e mi dispiace per chi ha detto male. Ma non è solo qui che succedono cose del genere, in tutte le parti del mondo c’è gente cattiva e fortunatamente anche gente buona”.