A Imperia una pizzeria al taglio accetta pagamenti in bitcoin

70
foto di Mirko Modesti

IMPERIA – Comprare pizza, focacce o torta verde, pagando con bitcoin: da qualche giorno, a Imperia, è possibile. Una pizzeria al taglio del centro storico di Oneglia, in vico San Costanzo, è infatti il primo negozio della provincia e tra i primi in Liguria ad accettare criptovalute. “Abbiamo iniziato questa settimana – ha raccontato all’Ansa Rudy Gerbore, che gestisce l’attività assieme alla moglie Chiara Bietola – Tra l’altro incassiamo subito in euro, tramite un servizio che trasforma la criptovaluta al cambio corrente”.

Come avviene il pagamento? “Chi vuole pagare in criptovalute ha sempre un wallet sul telefono, tramite il quale inquadra un qr-code che noi produciamo e invia il pagamento”. Al momento nessuno ha ancora utilizzato il servizio. “E’ ancora da pochi giorni che è attivo i servizio – conclude Rudy – ma abbiamo notato che molti sono informati sull’utilizzo delle criptovalute. Al momento trattiamo solo bitcoin, ma a breve ne inseriremo anche altre”.