A Milano in mostra i dipinti di Augusto Daolio

MILANO – La Fondazione Luciana Matalon ospita dal 4 al 14 settembre la mostra personale di Augusto Daolio, storica voce dei Nomadi. Non è stata certo la sua scomparsa, avvenuta nel 1992, a fermare la sua cultura, la sua storia ed il suo grandissimo talento per l’arte. Per la prima volta i suoi dipinti, oli e chine, vengono esposti a Milano in percorso espositivo nel quale certamente troveranno un nuovo respiro, una nuova energia.

Augusto, conosciuto dal grande pubblico per le sue canzoni che hanno accompagnato per quasi trent’anni due generazioni, riserva invece a pochi le passioni per la pittura e la scrittura, le quali non erano da lui considerate secondarie, piuttosto una sorta di confessione della sua natura più profonda. La sua “maniera” di disegnare e dipingere non era schiava di un metodo, così come quella di comporre. La fantasia guidava la sua mano alla ricerca di un mondo surreale e magico; tutto quello che Augusto presentava era sempre e comunque ben radicato nella natura, madre e ancella di tutte le cose.

Fondazione Luciana Matalon – Foro Buonaparte 67, Milano. Da martedì a sabato dalle 10 alle 13 e dalle 14 alle 19. Per informazioni: tel. 02/878781 – 02/45470885.