Anas: al Festival di Sanremo è presente il progetto ‘Quando Guidi, Guida e basta’

SANREMO – Anche quest’anno al Festival di Sanremo è presente il progetto ‘Quando Guidi, Guida e basta’, la campagna sulla sicurezza stradale promossa da Anas (società del Gruppo FS Italiane), in collaborazione con la Polizia di Stato e il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti avviata nel 2015, che ha l’obiettivo di sensibilizzare, giovani e non solo, sui rischi derivanti dal mancato rispetto delle regole del Codice della Strada, dalla distrazione e dall’uso di alcol e droga.

Per veicolare il proprio impegno e l’importanza del messaggio della sicurezza stradale, Anas parteciperà alla popolare manifestazione canora, che avrà luogo nella splendida cornice ligure da oggi fino a sabato 8 febbraio, in tre diverse location: Casa SanremoCasa Siae e a bordo del Pullman Azzurro della Polizia stradale, all’interno del quale si svolgeranno diverse attività formative con le scuole.

L’obiettivo principale dell’iniziativa sarà quello di coinvolgere gli utenti e divulgare il messaggio della sicurezza stradale attraverso numerose iniziative. Sarà intensa la comunicazione social e web anche con il contributo volontario di testimonial del mondo dello spettacolo (cantanti, musicisti, attori, conduttori televisivi etc.), per lanciare messaggi, soprattutto alle nuove generazioni e ai loro fans, contro l’uso del cellulare alla guida e l’uso di alcol e droghe.

Nel corso della settimana, inoltre, Anas sarà impegnata in altre attività di comunicazione per coinvolgere gli utenti, come ad esempio, un evento istituzionale all’interno di Casa Siae, comunicazione e attività social e web a Casa Sanremo dove è presente una postazione backdrop dedicata alla distribuzione di materiale informativo e dove è prevista la diffusione dello spot video dedicato alla campagna “Guida e Basta” sugli schermi e i videowall allestiti nella struttura.

Il tema della sicurezza stradale è molto importante anche per gli stakeholder internazionali e si colloca in un segmento più ampio che coinvolge anche la Comunità Europea. Per il decennio 2011-2020, infatti, la CE ha confermato il proposito di dimezzare il numero di vittime su strada (Quarto Programma europeo di sicurezza stradale), incoraggiando gli stati membri a contribuire elaborando strategie nazionali.

Sempre nell’ambito della musica e della campagna ‘GuidaeBasta’ e dopo il successo delle precedenti edizioni, Anas sta promuovendo la sicurezza stradale tra i giovani con la terza edizione del concorso “Sicurezza stradale in musica”, realizzato in collaborazione con Radio Italia solomusicaitaliana. Quest’anno il contest, dopo i fatti di cronaca che hanno visto crescere il numero dei morti in strada per guida in stato di ebbrezza o sotto effetti di sostanze stupefacenti, è dedicato proprio a sensibilizzare i giovani sui rischi che si corrono in queste situazioni.

Il concorso musicale è rivolto a cantanti, musicisti o band emergenti di musica rap, trap, indie e indie rock che dovranno presentare brani inediti sul tema della guida sicura e senza distrazioni, che parlino del viaggio on the road alla scoperta della bellezza dei paesaggi, della amicizia e della strada. Al contest di Anas e Radio Italia si potranno iscrivere ragazze e ragazzi che abbiano compiuto i sedici anni d’età proponendo brani di lunghezza non superiore a tre minuti e mezzo.