Auto: in Europa ancora un segno positivo, a ottobre +14%

11

autovetturaTORINO – Ancora un segno positivo per il mercato dell’auto europeo, il terzo dopo tredici cali consecutivi. Nel mese di ottobre in Europa, Paesi Efta e Regno Unito sono state immatricolate – secondo i dati dell’Acea, l’associazione dei costruttori europei – 910.753 auto, il 14,1% in più dello stesso mese del 2021. Da inizio anno le immatricolazioni sono in tutto 9.181.660, in calo del 7,8% sull’analogo periodo dell’anno scorso. In calo il gruppo Stellantis che ha immatricolato a ottobre 163.012 auto, l’1,8% in meno dello stesso mese del 2021. La quota scende dal 20,8 al 17,9%.

Da inizio anno le immatricolazioni del gruppo sono 1.728.623, in calo del 14,8% con la quota al 18,8% contro il 20,4% dell’analogo periodo dell’anno scorso. “Si può ormai parlare di inversione di tendenza, che si sta estendendo a tutti i mercati dell’Europa Occidentale ed è dovuta alla maggiore disponibilità di auto nuove per l’attenuarsi delle difficoltà delle case automobilistiche nel reperire componenti essenziali, in particolari microchip” commenta il presidente del Centro Studi Promotor Gian Primo Quagliano. Nei primi dieci mesi di quest’anno, però il mercato dell’Europa Occidentale – spiega – è ancora in calo del 31,1% rispetto al 2019.